Maker2019-02-20T16:35:28+00:00

Maker

Spirito pragmatico e visione progettuale

ABITARIO è composto da un collettivo di maker. Il movimento dei maker ha una matrice sociale e artigiana, con un approccio pratico sintetizzabile con il motto “capire facendo”. Uno spirito pragmatico mosso da una visione creativa che ABITARIO fa proprio in ogni suo progetto.

Denise Bonapace

Partendo dal corpo, progetta abiti e modi per abitarli. È consulente, imprenditrice e insegnante di moda etica e sostenibile. Si sente a casa in un posto nuovo solo dopo averlo esplorato coi piedi e con le gambe. Camminando incontra i suoi pensieri migliori, in città, in montagna, al mare: rallenta il passo quando vuole ricordare, aumenta la velocità quando vuole dimenticare.

Vai ai capi
Vai ai capi

Antonietta Letterio

Radici in Puglia e vita milanese, è una magliaia esperta dallo spirito pragmatico. Dopo anni di esperienza in fabbrica, ha aperto il suo laboratorio, concentrandosi su progetti personali. Quando non lavora a maglia o all’uncinetto si diletta a ballare il liscio, perché la vita è più leggera se vissuta a passo di danza.

Vai ai capi

Allegra Bertazzi

La sua storia personale le ha donato una doppia anima che intreccia l’Italia con l’Ecuador. L’architettura, i profili delle persone, i momenti della giornata le servono da guida per scegliere i colori e le forme dei suoi vestiti. La persona più straordinaria che conosce è sua sorella.

Beatrice Viganò

Odia stare al centro dell’attenzione. Porta sempre con sé i suoi arnesi di lavoro in un piccolo astuccio, da usare all’occorrenza, perché ago e filo non possono mai mancare. Se fosse un animale, sarebbe senza dubbio il camaleonte.

Vai ai capi

Camilla Marchi

Piccoli dettagli la affascinano: le cromie di due oggetti casualmente accostati, i movimenti di un tessuto nel vento, una mano che allaccia un bottone. Ama lavorare con materiali, tecniche e persone diverse, per rendere tutto molto personale. Il suo momento speciale è il tramonto nella propria città.

Vai ai capi
Vai ai capi

Chiara Baldari

Raccoglie oggetti trovati per caso convinta che, intrecciandosi con la vita, possano arricchirla. Le sue creazioni raccontano sempre una storia, che sia la propria o quella degli altri. La compagnia che preferisce è quella felina del proprio gatto.

Vai ai capi

Chiara De Nigris

Nata sulla sponda di un lago, cerca di tornarci il più spesso possibile. Sta lavorando a una collezione che racconti le sue estati passate. Divora libri gialli e scatta con una Canon analogica.

Elisa Bianchi

Aspirante perfezionista, le piacerebbe vivere in un romanzo di Jane Austen. La sua ambizione è realizzare prodotti esclusivi ispirati dalla personalità di chi li indosserà. Adora commuoversi davanti a un film e vorrebbe vivere in una città di mare.

Vai ai capi

Emanuela Pica

Da bambina si destreggiava tra mosaici, decoupage e bracciali di perline. Adesso continua a creare oggetti con le mani, sempre attratta da tutto ciò che è artigianale. Ha una dipendenza incurabile da stivali.

Vai ai capi
Vai ai capi

Francesca Bandi

Ha lavorato per una serie televisiva, curato un libro di poesie e un sito per una sfilata. Collabora con due riviste di moda e usa spesso la sua macchina fotografica per fermare il tempo. Non potrebbe rinunciare mai al mare e alla propria indipendenza.

Vai ai capi

Monica Gesualdo

Deve a sua nonna l’arte dell’uncinetto e a sua madre quella della maglia. Pensa al filo come un’anima unica che dà vita a oggetti preziosi. L’unica cosa che ama più del suo lavoro è viaggiare.

Monica Servo

La famiglia, l’amicizia e la lealtà sono i valori al centro di qualunque sua scelta. Quando qualcosa attira la sua attenzione, la fotografa. Soprattutto se è blu, perché si tratta incontestabilmente del suo colore preferito, in tutte le sue sfumature.

Vai ai capi

Sofia Ardemagni

Crede fermamente che sia possibile essere precisi senza essere pignoli, semplici senza essere superficiali. La sua manualità è più riflessiva che istintiva, e preferisce sempre l’essenza all’eccesso. Ama trascorrere il tempo libero con i propri amici, magari scoprendo insieme un posto nuovo.

Vai ai capi

Serafina Bauken

Le sue mani hanno amato filati e colori sin dai tempi dell’asilo. Sulle orme delle sue origini tedesche, si trasferisce a Berlino, dove ora vive, studia textile design, e dipinge vetrine. Il suo strumento è il violoncello, il suo sport il karate, il suo passatempo preferito è cantare a squarciagola con gli amici.

Vai ai capi

Valentina Beretta

L’inverno è il mese più bello per tutti gli sport legati alla montagna. Collaborativa e sempre in cerca della giusta armonia, le piace stare con i bambini perché guardano il mondo con gli occhi pieni di stupore. Ama conoscere le altre tradizioni e il loro utilizzo del colore.

Denise Bonapace

Partendo dal corpo, progetta abiti e modi per abitarli. È consulente, imprenditrice e insegnante di moda etica e sostenibile. Si sente a casa in un posto nuovo solo dopo averlo esplorato coi piedi e con le gambe. Camminando incontra i suoi pensieri migliori, in città, in montagna, al mare: rallenta il passo quando vuole ricordare, aumenta la velocità quando vuole dimenticare.

Vai ai capi

Antonietta Letterio

Radici in Puglia e vita milanese, è una magliaia esperta dallo spirito pragmatico. Dopo anni di esperienza in fabbrica, ha aperto il suo laboratorio, concentrandosi su progetti personali. Quando non lavora a maglia o all’uncinetto si diletta a ballare il liscio, perché la vita è più leggera se vissuta a passo di danza.

Vai ai capi

Allegra Bertazzi

La sua storia personale le ha donato una doppia anima che intreccia l’Italia con l’Ecuador. L’architettura, i profili delle persone, i momenti della giornata le servono da guida per scegliere i colori e le forme dei suoi vestiti. La persona più straordinaria che conosce è sua sorella.

Vai ai capi

Beatrice Viganò

Odia stare al centro dell’attenzione. Porta sempre con sé i suoi arnesi di lavoro in un piccolo astuccio, da usare all’occorrenza, perché ago e filo non possono mai mancare. Se fosse un animale, sarebbe senza dubbio il camaleonte.

Vai ai capi

Camilla Marchi

Piccoli dettagli la affascinano: le cromie di due oggetti casualmente accostati, i movimenti di un tessuto nel vento, una mano che allaccia un bottone. Ama lavorare con materiali, tecniche e persone diverse, per rendere tutto molto personale. Il suo momento speciale è il tramonto nella propria città.

Vai ai capi

Chiara Baldari

Raccoglie oggetti trovati per caso convinta che, intrecciandosi con la vita, possano arricchirla. Le sue creazioni raccontano sempre una storia, che sia la propria o quella degli altri. La compagnia che preferisce è quella felina del proprio gatto.

Vai ai capi

Chiara De Nigris

Nata sulla sponda di un lago, cerca di tornarci il più spesso possibile. Sta lavorando a una collezione che racconti le sue estati passate. Divora libri gialli e scatta con una Canon analogica.

Vai ai capi

Elisa Bianchi

Aspirante perfezionista, le piacerebbe vivere in un romanzo di Jane Austen. La sua ambizione è realizzare prodotti esclusivi ispirati dalla personalità di chi li indosserà. Adora commuoversi davanti a un film e vorrebbe vivere in una città di mare.

Vai ai capi

Emanuela Pica

Da bambina si destreggiava tra mosaici, decoupage e bracciali di perline. Adesso continua a creare oggetti con le mani, sempre attratta da tutto ciò che è artigianale. Ha una dipendenza incurabile da stivali.

Vai ai capi

Francesca Bandi

Ha lavorato per una serie televisiva, curato un libro di poesie e un sito per una sfilata. Collabora con due riviste di moda e usa spesso la sua macchina fotografica per fermare il tempo. Non potrebbe rinunciare mai al mare e alla propria indipendenza.

Vai ai capi

Monica Gesualdo

Deve a sua nonna l’arte dell’uncinetto e a sua madre quella della maglia. Pensa al filo come un’anima unica che dà vita a oggetti preziosi. L’unica cosa che ama più del suo lavoro è viaggiare.

Vai ai capi

Monica Servo

La famiglia, l’amicizia e la lealtà sono i valori al centro di qualunque sua scelta. Quando qualcosa attira la sua attenzione, la fotografa. Soprattutto se è blu, perché si tratta incontestabilmente del suo colore preferito, in tutte le sue sfumature.

Vai ai capi

Serafina Bauken

Le sue mani hanno amato filati e colori sin dai tempi dell’asilo. Sulle orme delle sue origini tedesche, si trasferisce a Berlino, dove ora vive, studia textile design, e dipinge vetrine. Il suo strumento è il violoncello, il suo sport il karate, il suo passatempo preferito è cantare a squarciagola con gli amici.

Vai ai capi

Sofia Ardemagni

Crede fermamente che sia possibile essere precisi senza essere pignoli, semplici senza essere superficiali. La sua manualità è più riflessiva che istintiva, e preferisce sempre l’essenza all’eccesso. Ama trascorrere il tempo libero con i propri amici, magari scoprendo insieme un posto nuovo.

Vai ai capi

Serafina Bauken

Le sue mani hanno amato filati e colori sin dai tempi dell’asilo. Sulle orme delle sue origini tedesche, si trasferisce a Berlino, dove ora vive, studia textile design, e dipinge vetrine. Il suo strumento è il violoncello, il suo sport il karate, il suo passatempo preferito è cantare a squarciagola con gli amici.

Valentina Beretta

L’inverno è il mese più bello per tutti gli sport legati alla montagna. Collaborativa e sempre in cerca della giusta armonia, le piace stare con i bambini perché guardano il mondo con gli occhi pieni di stupore. Ama conoscere le altre tradizioni e il loro utilizzo del colore.

Vai ai capi